Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spacciava dalla finestra di casa, condannato giovane ternano

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Tre anni e otto mesi: questa la pena patteggiata dal 26enne ternano, arrestato per spaccio di droga lo scorso 15 marzo dai carabinieri del comando stazione di Terni, coordinati dal luogotenente Piero Pacetti. La pena, concordata dal pm Marco Stramaglia e dal legale difensore del giovane, l'avvocato Lorenzo Filippetti, è stata accolta dal giudice Barbara Di Giovannantonio. Nella sua casa di borgo Rivo, dove vive con i genitori, i militari avevano sequestrato circa 300 grammi di droga - 50 di cocaina, 250 di hashish e un quantità minima di marijuana - pronta da spacciare ai numerosi e affezionati clienti. Il 26enne, oltre alle modalità consuete, per scambiare droga e soldi utilizzava una finestra - l'appartamento è situato al piano terra - nel tentativo, andato a vuoto, di evitare sguardi indiscreti. Disoccupato e incensurato, era fra gli insospettabili a cui i carabinieri sono giunti dopo un'accurata attività di indagine partita da alcune segnalazioni.