Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ammazzato dai ladri in casa, resa dei conti in aula

La vittima, Giulio Moracci

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Versioni segnate da imprecisioni, tanti “non so” e “non ricordo”, ma in gran parte coincidenti. Per il legale della famiglia Moracci, l'avvocato Andrea Colacci, rappresentano soltanto “l'ennesima presa in giro e l'ennesimo scaricabarile”. Per gli avvocati Luca Maori e Giuseppe Squitieri, difensori di Daniel Buzdugan e Elvis Epure - i due autori materiali della rapina-omicidio che  sono stati ascoltati in aula - “è stato chiarito in maniera esatta lo scenario del crimine, e cioè che i veri responsabili sono i due basisti italiani (Claudio Lupi e Gianfranco Strippoli, ndr) che li hanno fatti venire a Terni con una scusa e che hanno organizzato il tutto nei minimi dettagli”. Clima da resa dei conti al processo per l'omicidio del 91enne Giulio Moracci, di fronte alla corte di assise presieduta da Massimo Zanetti. Sotto il fuoco di fila delle domande poste dal pm Barbara Mazzullo, i due giovani rumeni che il 28 aprile di un anno fa hanno assalito la casa di via Andromeda dove il 91enne viveva con la moglie Fioranna, hanno fornito la propria versione dei fatti. La prossima udienza del procedimento è stata fissata per il 12 aprile.