Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rapina al ristorante, banditi visti con pistola giocattolo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Sarebbe stata una pistola giocattolo quella usata venerdì 18 marzo dai rapinatori che si sono introdotti all'interno del Burger & Fry di via Settevalli a Perugia mentre il noto locale, accanto al Testone e della stessa proprietà era pieno di gente. L'arma notata da diversi clienti e da alcuni dipendenti potrebbe essere falsa e utilizzata dai due rapinatori solo per far paura al personale e per farsi dare l'incasso, mentre fuori un terzo complice aspettava a bordo di un'auto risultata essere stata rubata. I carabinieri stanno cercando di risalire agli autori di questa rapina così audace, avvenuta in un orario e in una sera in cui il locale è pieno, in un venerdì sera in cui di regola anche a quell'ora la gente continua ad affollare il ristorante, specializzato nella preparazione di hamburger e frequentato da famiglie e da tanti giovani. Alcuni testimoni avrebbero riconosciuto il dialetto perugino nel momento in cui uno dei due banditi si è rivolto ai dipendenti ma potrebbe essere stato anche un tentativo per depistare gli stessi clienti, fingendo di essere malviventi locali. Tutti aspetti che al momento sono al vaglio dei carabinieri che stanno esaminando diverse piste, a partire dall'auto, che risulterebbe essere stata rubata in Toscana, a pochi chilometri dal confine umbro. I due malviventi si sono avvicinati con tono minaccioso al cassiere e si sono fatti dare l'incasso, una somma di circa 3.500 euro, dopo essere entrati in scioltezza nonostante i gruppi di giovani presenti anche accanto all'ingresso del locale.