Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La tormenta anche al lavoro: gli ritirano le armi

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Si è rivolta ai poliziotti in lacrime, non riusciva più a vivere perché l'uomo che si era invaghito di lei la tartassava con messaggi continui sul telefonino e sul telefono fisso del posto dove lavora e l'andava a trovare, fermandosi  con insistenza, impedendole di lavorare con serenità.  La donna, una straniera di circa trent'anni, ha conosciuto l'uomo, un cinquantenne, single, nell'esercizio pubblico dove lavora. L'ha anche inondata di regali. La tecnica di corteggiamento non ha però funzionato, anzi ha avuto l'effetto opposto di  opprimerla e infastidirla, fino a farla decidere di presentare una denuncia per atti persecutori. La donna ha raccontato ai poliziotti dello stato di ansia e disagio in cui versa, tanto da necessitare anche di cure mediche. All'uomo, indagato, sono state ritirate a titolo cautelativo le armi e la licenza di fucile.