Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pugno mortale per una lite: assolto

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Assolto. La Corte d'assise d'appello di Firenze ha assolto l'imputato "perché il fatto non costituisce reato". I fatti risalgono al 2010. Successo che Paolo Egizzo davanti ad una scuola elementare della periferia di Perugia aveva sferrato un pugno a un ventinovenne: cadde a terra e morì. L'imputato era difeso dall'avvocato Giancarlo Viti, il legale ha sempre sostenuto la tesi della legittima difesa. Egizzo era stato condannato per omicidio preterintenzionale in primo grado e in appello a quattro anni di reclusione. La Cassazione annullò la sentenza con rinvio e nel processo d'appello bis che si è celebrato a Firenze è arrivata l'assoluzione per Egizzo.