Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Botte tra fratelli per difendere la fidanzata

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Notte movimentata in una abitazione di via Settevalli, dove le volanti sono intervenute per sedare una lite tra fratelli, uno dei quali ubriaco. I poliziotti hanno trovato un 19enne con il volto tumefatto, che ha spiegato con difficoltà agli agenti di essere stato aggredito dal fratello di 25 anni, senza alcun motivo, picchiandolo  all'occhio e al naso. Il racconto del giovane non convinceva pienamente gli agenti che, rintracciato il fratello, lo hanno sentito, apprendendo quindi che la situazione aveva avuto un inizio ben più complicato. Raccontava infatti di essere intervenuto a difesa della fidanzata del fratello che era stata aggredita, fino ad essere più volte schiaffeggiata, da quest'ultimo, rientrato a casa, palesemente ubriaco. La sua versione è stata confermata dagli altri familiari presenti: ossia dalla fidanzata e dalla madre dei due. Il ragazzo quindi aveva con non poca difficoltà fermato il fratello che, per tutta risposta, si era rivolto in malo modo contro di lui, tanto che era scoppiata una rissa. I due giovani sono di nazionalità ecuadoriana.