Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chiedevano le elemosina e le giocavano alle slot machines

Slot machine nel mirino dei ladri

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Gli agenti della polizia di Terni hanno rintracciato all'interno della sala slot della stazione due cittadini nigeriani di 28 e 32 anni, domiciliati a Roma, uno dei quali aveva il permesso di soggiorno per motivi umanitari scaduto da oltre un anno mentre l'altro aveva avuto il diniego alla protezione internazionale con precedenti per spaccio di stupefacenti. I due stavano giocando alle slot machines con monete verosimilmente provento di attività di elemosina. Sono stati accompagnati in Questura e nei loro confronti l'ufficio immigrazione ha emesso decreto di espulsione dal territorio nazionale.