Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bare riesumate, la discarica è a cielo aperto

default_image

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Crolla un pezzo di muro di un'area attigua al cimitero e salta fuori uno spettacolo desolante. Macabro. Un cumulo di rifiuti a cielo aperto fatto per lo più di bare riesumate. GUARDA LE FOTO Gli spazi hanno tutta l'aria di essere utilizzati come una specie di grande magazzino che però somiglia più che altro ad una vera e propria discarica. C'è un po' di tutto. Da due Apecar del Comune, sacchi dell'immondizia, secchioni, pezzi di marmo, addirittura un vecchio monitor, per non parlare di carte, bottiglie e sporcizia di ogni genere. Oltre alle bare. Una quasi intatta, altre fatte letteralmente a pezzi. Qualche settimana fa, infatti, le bare erano decine. “Almeno una cinquantina”, racconta una signora residente in zona. “Spuntava una vera e propria montagna di casse da morto. Ho perso la pazienza ed ho avvisato la Forestale. Il giorno dopo non c'era più niente”. Servizio completo a cura di Giuseppe Silvestri sull'edizione di lunedì 18 gennaio del Corriere dell'Umbria