Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Droga, 4 arresti: beccato con la cocaina picchia carabiniere

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Servizi di controllo da parte dei carabinieri di Perugia, in particolare nell'ambito del reato di traffico illecito di sostanze stupefacenti, con diversi arresti. Un tunisino di 21 anni, nullafacente, senza fissa dimora, pregiudicato e irregolare sul territorio nazionale è stato infatti arrestato per detenzione illecita finalizzata allo spaccio di droga, resistenza e lesioni personali a pubblico ufficiale. I militari su segnalazione di un residente che aveva notato un'attività di spaccio in una strada del quartiere Fontivegge, sono intervenuti nella zona indicata, dove si sono avvicinati al ragazzo per procedere al controllo. Alla vista dei militari l'uomo si è dato subito alla fuga a piedi. Raggiunto dal capo-equipaggio della pattuglia, è stato bloccato dopo aver opposto fattiva resistenza sferrando calci e pugni contro il militare. Fermato definitivamente, è stato identificato e sottoposto a perquisizione personale a seguito della quale gli operanti hanno rinvenuto 3 bustine di cellophane termosaldate, contenenti 4 grammi di cocaina, due telefoni cellulari e una somma di 215 euro, provento dell'attività di spaccio. ARRESTATO ANCHE UN PERUGINO - Un perugino di 34 anni è stato arrestato per detenzione illecita di stupefacenti finalizzata allo spaccio. Nello specifico, i militari sono intervenuti nell'abitazione del giovane, che dopo essersi rinchiuso in bagno, aveva abusato di droga perdendo coscienza. Gli operanti hanno rinvenuto addosso al ragazzo un involucro in cellophane, contenente 20 grammi di cocaina. Dalla successiva perquisizione dell'abitazione, poi, è stato trovato materiale per il confezionamento dello stupefacente, un bilancino di precisione e tre telefoni cellulari. Sono scattate subito le manette per il giovane perugino che è stato tradotto ai domiciliari nella sua casa, mentre la droga e i reperti sono stati sequestrati.  IN ARRESTO ALTRI DUE STRANIERI - Sempre nell'ambito dei servizi di controllo dei carabinieri di Perugia un albanese di 22 anni è stato arrestato per traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Fermato in un posto di blocco alla guida dell'autovettura, il giovane, durante le verifiche di rito, ha mostrato da subito nervosismo. Sottoposto a perquisizione personale e veicolare i militari hanno rinvenuto 6 ovuli in cellophane contenenti 3,5 grammi di cocaina, occultati sotto il posacenere della macchina, mentre il fermato aveva nella sua disponibilità la somma di circa 780 euro in contanti, quale provento illecito dell'attività di spaccio e due telefoni cellulari. Infine un albanese di 23 anni è stato arrestato per detenzione e traffico di stupefacenti e per aver violato la normativa sull'immigrazione. Durante un normale servizio perlustrativo è stato fermato dai militari a bordo di un'autovettura con targa straniera: gli operanti lo hanno sottoposto a perquisizione, rinvenendogli occultati in bocca due involucri in cellophane contenenti cocaina, per un peso complessivo di circa 2 grammi, nonché la somma di euro 180 euro, provento dello spaccio. E' poi emerso che il giovane albanese aveva fatto rientro illegalmente sul territorio nazionale, dopo esserne stato espulso il 14 agosto scorso dalla Questura di Perugia.