Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Resta in carcere il 24enne che picchiò la fidanzata a Capodanno

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Convalida degli arresti e conferma della custodia in carcere per il 24enne ternano arrestato la mattina del primo gennaio dagli agenti della squadra volante in viale della Stazione, dopo che aveva aggredito a calci, pugni e morsi la fidanzata 23enne, spedita in ospedale con lesioni multiple e una prognosi di 20 giorni. Questa la decisione del gip Maurizio Santoloci a seguito dell'interrogatorio di garanzia, alla presenza del pm Elisabetta Massini. Fra le motivazioni del gip, "l'estrema pericolosità del soggetto" e i precedenti - di fatto - rappresentati dai diversi episodi documentati nella dettagliata comunicazione di reato della polizia, basata anche su fotografie "eloquenti" relative alle lesioni riportate dalla ragazza dopo l'aggressione del primo gennaio. Il giovane è incensurato ma in passato sia la polizia che i carabinieri sono dovuti intervenire più volte per fatti poi seguiti da denunce.