Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Uccisa con otto coltellate, il dolore del vescovo Cancian

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Sulla vicenda di Anna Maria Cenciarini, uccisa in casa a Varesina, frazione di Città di Castello, è intervenuto anche il vescovo Domenico Cancian: "Mentre seguo con fiducia il lavoro investigativo dei magistrati e delle forze dell'ordine che sapranno far luce su quanto accaduto - ha sottolineato - non posso che provare grande dolore per la tragedia che ha colpito la famiglia di Anna Maria Cenciarini e, ancora una volta, tutta l'Alta Valle del Tevere. Coloro che credono in Gesù sanno che, fin da piccolo, Egli é segno di contraddizione; ma quando la contraddizione si manifesta così violentemente, mettendo in crisi sia la ragione che la fede, non si può far altro che tacere e interrogarsi. Al Signore affidiamo fiduciosi la nostra preghiera per tutti i familiari chiedendo a Lui che ci faccia fare esperienza della sua misericordia portatrice di salvezza".