Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fa sposare la figlia a un immigrato per evitargli l'espulsione

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Perdutamente innamorata di un egiziano che era stato espulso dal territorio nazionale, ha dapprima tentato di fermare la procedura amministrativa dell'espulsione contraendo una promessa di matrimonio musulmano presso il centro islamico di Terni e poi, una volta che lo straniero di 29 anni è stato espulso e rinviato in Egitto, ha convinto la propria figlia ventenne a sposarlo direttamente presso l'ambasciata italiana de Il Cairo. Nozze che sarebbero avvenute dietro il pagamento di una somma di 5.000 euro, permettendo così allo straniero di riottenere un permesso di soggiorno valido a tornare a Rieti dove risiedono anche le due donne. Queste ultime sono state denunciate per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina dalla squadra mobile del capoluogo sabino. Denunciato anche l'ex marito della donna di 50 anni, da cui si era separato. L'uomo avrebbe attivamente partecipato alla vicenda dichiarando che l'immigrato viveva all'interno del proprio appartamento e ciò, secondo gli inquirenti, al fine di agevolare le procedure di rilascio del suo permesso di soggiorno.