Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Beccati a spacciare coca: in casa altra droga e 6.000 euro in contanti

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Due giovani di 30 e 31 anni sono stati arrestati dai carabinieri di Perugia, per traffico di stupefacenti nel territorio del capoluogo umbro. L'arresto è avvenuto in una località della periferia perugina, dove i militari, avendo notato un movimento sospetto di due giovani albanesi a bordo di un'autovettura, hanno deciso di pedinarli. I due, dopo aver attraversato varie località a bordo del proprio mezzo, hanno imboccato una strada di campagna e lì hanno fermato il veicolo. A questo punto uno dei due albanesi a piedi si è addentrato nella vegetazione e ha raccolto qualcosa da terra. I due giovani sono quindi ripartiti. Poco dopo hanno arrestato la marcia nei pressi di una piazzola, fermandosi proprio accanto ad una vettura con a bordo un giovane che stava attendendo il loro arrivo. A quel punto i carabinieri, dopo aver notato uno scambio tra i conducenti delle vetture, sono intervenuti sequestrando 5 involucri di stupefacente a uno dei due albanesi. A seguito di ulteriori accertamenti i militari hanno rinvenuto nell'area boschiva, occultati nel terreno all'interno di alcuni contenitori in alluminio per sigari, altri 48 involucri di stupefacente, identici per forma e tipo di confezionamento a quelli precedentemente trovati. Dopo aver svolto alcune verifiche, i militari sono risaliti all'abitazione che i giovani albanesi avevano in uso, qui hanno eseguito la perquisizione rinvenendo altri involucri e la somma di circa 6.000 euro in banconote di vario taglio. I due albanesi sono stati arrestati e associati presso la casa circondariale di Capanne; la cocaina, 75 grammi circa, è stata sequestrata, così come il denaro provento dello spaccio.