Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morta nel lago: badante rinviata a giudizio

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Il gup Lidia Brutti ha rinviato a giudizio la badante di trentasei anni per “abbandono di persona incapace”. LEGGI indagata la giovane badante - LEGGI Il corpo riemerso era della scomparsa Sulla misteriosa morte della quasi ottantenne Maria Brenci, scomparsa nel lontano 27 gennaio del 2013 da Montemolino di Todi, e ritrovata senza vita nelle acque del lago di Corbara appena due mesi dopo, è arrivata la svolta. L'accusa, sostenuta dal pubblico ministero Mario Formisano, non ha fatto sconti alla giovane collaboratrice domestica. Che in quel maledetto giorno era stata l'ultima a vedere la donna originaria di Massa Martana. Incontrandola per caso, per poi lasciarla in una area di sosta poco distante dove la poveretta (che aveva evidenti problemi fisici, tanto da camminare con l'ausilio di un bastone) avrebbe dovuto vedere una conoscente.