Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Forzano posto di blocco e poi scappano a piedi: nell'auto bottino dei furti

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Notte di inseguimenti per i carabinieri di Norcia. Erano le 2 di giovedì 28 ottobre quando i militari hanno intimato l'alt a una Ford Focus con a bordo 5 persone che stava giungendo dal bivio per Castelluccio. In un primo momento la macchina ha rallentato ma appena giunta in prossimità del posto di blocco ha accelerato repentinamente. Ne è scaturito quindi un rocambolesco e pericoloso inseguimento per la tortuosa strada che dalla zona industriale conduce a Cascia. Giunti quasi ad Avendita, i malviventi hanno abbandonato l'auto e si sono dati alla fuga. Subito sono cominciate le ricerche in tutta l'area e nei campi limitrofi ma nel frattempo i fuggiaschi sono riusciti a raggiungere una cascina isolata e a recuperare una vettura parcheggiata nelle pertinenze con le chiavi inserite, per iniziare una nuova fuga. Per il secondo inseguimento i malviventi si sono diretti verso l'Ascolano e sentendosi braccati dai carabinieri hanno deciso di abbandonare di nuovo il veicolo e proseguire la fuga a piedi nella fitta boscaglia, facendo perdere le proprie tracce. I successivi accertamenti hanno consentito di appurare che la Ford Focus è stata rubata proprio ad Ascoli e che la stessa è stata utilizzata poco prima per compiere un furto in quel territorio. Al suo interno sono stati trovati arnesi da scasso, delle targhe, diverse banconote, un computer portatile, una maschera utilizzata per travisare il volto, insomma, il bottino di una giornata di scorribande. I due veicoli oggetti di furto sono stati recuperati e consegnati ai legittimi proprietari così come la refurtiva per un valore di 1000 euro tra oggetti e contanti. Le indagini e le ricerche sono tuttora in corso e verranno analizzate anche le immagini di tutte le videocamere del territorio al fine di dare un volto ai ladri e assicurarli alla giustizia.