Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spaccio di droga in centro, rimpatriato albanese

Operazione congiunta tra polizia e carabinieri

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

E' stato rimpatriato lunedì 26 ottobre dagli agenti dell'Ufficio immigrazione, in una operazione congiunta carabinieri–polizia, un albanese di 24 anni che in poco tempo si era evidenziato per la sua attività delinquenziale nel centro storico di Perugia. Lo straniero era arrivato a Perugia circa un anno fa e, beneficiando della possibilità di soggiornare per tre mesi da turista, aveva iniziato a frequentare la città. In poco più di un anno ha collezionato più reati: ha iniziato con un arresto dei carabinieri di Fortebraccio per spaccio di cocaina con due connazionali. Poco dopo per lui una denuncia per occupazione abusiva di immobile, avendo preso possesso con la forza di un appartamento sfitto in zona Corso Garibaldi. Nello scorso marzo è stato sorpreso dalla polizia in un bar della stessa zona con addosso 10 grammi di cocaina: arrestato per possesso, ai fini di spaccio, di stupefacenti. Dopo la scarcerazione, avvenuta da poco, l'obbligo di firma quotidiano dai carabinieri. Lunedì 26 ottobre è stato disposto il suo rimpatrio. Dalla caserma dei carabinieri è stato condotto in Questura e quindi, dopo la notifica del provvedimento di espulsione, l'ultimo viaggio, a bordo dell'auto della polizia, verso il più vicino aeroporto per un imbarco per Tirana.