Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Investe due donne, una muore: arrestato per omissione di soccorso e omicidio colposo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

E' stato arrestato un ventottenne di origini macedoni per l'incidente avvenuto sabato 10 ottobre in via Santocchia a Sant'Eraclio in cui sono state investite due donne, una donna di 60 anni che è deceduta mentre l'altra di 61 anni rimasta ferita e tuttora ricoverata in ospedale a Foligno (LEGGI L'ARTICOLO). La procura della Repubblica di Spoleto ha aperto un'inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Gennaro Iannarone. I reati ipotizzati sono omicidio colposo e omissione di soccorso. Le indagini del commissariato e della polizia municipale sono proseguite fino all'alba di domenica 11 ottobre. L'auto è stata rintracciata a un chilometro di distanza dal luogo in cui si è verificato l'incidente, mentre sono in corso indagini approfondite per ricostruire in modo esatto la dinamica dell'accaduto oltre a tutta una serie di aspetti non ancora chiariti su cui al momento gli inquirenti mantengono stretto riserbo. Stando a una prima ricostruzione le due donne stavano attraversando la strada quando sono state centrate dalla vettura, un Bmw che non si è fermata subito. La sessantunenne ferita è stata sbalzata a terra mentre l'altra donna sarebbe stata trascinata per decine di metri. Al vaglio, oltre alle testimonianze raccolte, le registrazione delle telecamere di videosorveglianza privata installate in zona. Il giovane arrestato è stato sottoposto, come prassi, a tutti i controlli per accertare le sue condizioni psicofisiche. Il cadavere della vittima è a disposizione dell'autorità giudiziaria, così come l'auto.