Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ondata di furti nelle abitazioni, scatta la psicosi

Paolo Puletti
  • a
  • a
  • a

Un furto andato a buon fine e il secondo invece no per la goffaggine o la sicumera di chi voleva compierlo. Dopo un periodo di apparente tregua la banda dei furti è tornata farsi viva nel comune di San Giustino. E' assai probabile che dopo essere usciti dalla E45 allo svicolo di Selci-Lama, i malviventi abbiano cercato di colpire in quell'area. Il primo colpo come detto è andato a buon fine nella frazione di Selci Umbro. I ladri con la tecnica del mandrino hanno aperto una persiana e quindi si sono introdotti nell'appartamento e senza che nessuno se ne accorgesse hanno portato via dei gioielli, monili in oro e anche del contante che hanno trovato dopo aver messo a soqquadro camere da letto e soggiorno. Invece non è andato a segno il secondo colpo che era stato studiato bene e non si esclude che in questo caso ci possa essere stato anche un palo che sapeva bene alcuni particolari. I malviventi sono entrati in azione nella frazione di Lama di San Giustino attorno alle 20.30, hanno cercato di scardinare il portoncino d'ingresso che però rimaneva incastrato su telaio e allora hanno dato un forte calcio facendolo cadere, ma provocando anche un forte rumore. La proprietaria dell'abitazione, che stava cenando con alcuni cari nella cucina-taverna vicino al fondo, ha udito il forte rumore e si è messa a urlare: gli altri presenti hanno subito chiamato 112 e 113 dando l'allarme sulla presenza dei ladri in casa. Questi ultimi, vistisi scoperti, se la sono data a gambe per i campi retrostanti via Tifernate. Quando dopo pochi minuti sono arrivati radiomobile e volante, dei ladri nessun traccia, ma anche la certezza che non avevano messo a segno nessun colpo in quanto all'interno dell'abitazione non mancava nulla. Inutili sono risultati i controlli in zona, dei malandrini più nessuna traccia e la pioggia aveva cancellato le impronte anche sui campi. Un fatto inquietante sta dando da pensare gli inquirenti. Infatti la donna proprio domenica scorsa aveva reso l'estremo saluto al marito morto e l'altra sera aveva dei parenti che le facevano compagnia, ma al tempo stessa nella mattinata si era recata in banca a ritirare del contante per sistemare le spese del funerale e altre incombenze. E' stata seguita sin dalla mattina? C'è un palo locale che la conosceva? Interrogativi per ora senza risposta.