Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Blocca dispositivo dei telefoni pubblici e poi passa a prendere i soldi

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

In un'altra operazione, un rumeno di 57 anni è stato denunciato dalla polizia di Terni per tentato furto e possesso di arnesi atti ad offendere. L'uomo, fermato in flagrante dalla volante, aveva trovato un modo ingegnoso per racimolare un po' di soldi. Servendosi di arnesi vari come pinze, coltelli, cacciaviti, rondelle in metallo e tappi di bottiglia, era riuscito a bloccare il dispositivo che rilascia il resto in monete dai telefoni pubblici delle cabine telefoniche di vari punti della città, da dove si spostava in sella alla sua bicicletta. Poi ripassava, con le stesse modalità sbloccava il dispositivo e raccoglieva i soldi rimasti incastrati. Il suo modo di fare non è però passato inosservato e un cittadino ha avvertito la polizia. Un breve appostamento e l'uomo è stato bloccato in piazza Tacito, nel cestino della bicicletta gli arnesi, nelle cabine telefoniche, visitate poco prima, i tappi di bottiglia messi ad incastro. Incensurato, il rumeno è stato denunciato per tentato furto e porto di oggetti atti ad offendere.