Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Apprezzamento di troppo a una ragazza e scoppia la rissa: giovane in ospedale

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Gli agenti di polizia sono stati impegnati a redimere una rissa violenta tra quattro ragazzi spoletini in Corso Garibaldi. I quattro giovani di età compresa tra i 18 e i 20 anni, sono stati denunciati per rissa aggravata, uno è finito in ospedale con lievi escoriazioni. Secondo indiscrezioni, all'origine della lite un apprezzamento di troppo rivolto a una ragazza. L'intervento degli agenti ha impedito che la situazione, già particolarmente tesa, degenerasse. Nella serata di martedì, inoltre, gli uomini del vicequestore aggiunto Claudio Giugliano hanno intensificato le attività di controllo del territorio con l'ausilio del Reparto prevenzione crimine di Umbria-Marche, in particolar modo per contrastare i furti in abitazione e il consumo e spaccio di sostanze stupefacenti. Diversi posti di controllo sono stati disposti lungo le principali arterie cittadine ed extra urbane con particolare attenzione alle frazioni di San Giovanni di Baiano, Baiano, San Martino in Trignano ed al limitrofo comune di Castel Ritaldi. Al termine dell'attività di prevenzione si sono potute registrare 53 persone identificate di cui tre pregiudicate, 37 veicoli controllati ed un controllo amministrativo a un esercizio pubblico. Mentre nella giornata di mercoledì 9 settembre, un albanese di 31 anni, dopo aver scontato 10 anni per rapina, ricettazione, furto e per reati contro la persona ed il patrimonio, all'uscita del carcere ha trovato ad attenderlo i poliziotti di Spoleto, che hanno provveduto al suo immediato accompagnamento nella Questura di Perugia e da lì trasferito direttamente all'aeroporto perugino di Sant'Egidio per l'immediata espulsione dal territorio nazionale alla volta del suo paese di origine.