Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Quarto passo", cadono tutte le accuse per uno degli indagati

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Era finito nella bufera dell'inchiesta denominata “Quarto passo”, coordinata dalla procura di Perugia. Che come si ricorderà aveva portato a più di sessanta misure cautelari, eseguite dai carabinieri del Ros, con l'ipotesi di associazione mafiosa (e non solo). E proprio in questi giorni si è svolta l'udienza al Riesame, a seguito del rigetto dell'istanza di revoca della misura obbligatoria della firma nei confronti di un 38enne originario di Cirò Marina. Che era stato accusato di associazione esterna, ricettazione ed estorsione. Alla fine il tribunale ha accolto l'appello presentato dal suo legale, precisamente l'avvocato Salvatore Adorisio (nella foto), rimettendolo in libertà.