Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fiamme e fumo vicino alle case, rabbia dei residenti

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Giornata difficile per i vigili del fuoco di Città di Castello, una chiamata dietro l'altra e tutte per emergenze. Infatti la prima chiamata è arrivata da Vallurbana dove una pianta d'alto fusto si era pericolosamente inclinata e stava per cadere sia sulla strada comunale che anche in direzione di alcune abitazioni. I vigili del fuoco con l'ausilio dell'autoscala hanno dapprima sfrondato la parte più alta quindi l'hanno definitivamente abbattuta per eliminare ogni ulteriore pericolo. Mentre stavano effettuando questa operazione sono stati fermati e deviati in via del Gatto in pieno rione Prato per un soccorso persona. Alcuni familiari erano preoccupati in quanto una loro congiunta non rispondeva alle loro chiamate ed erano impossibilitati ad entrare. Sul posto sono stati fatti arrivare anche un equipaggio del 118 ed i carabinieri del radiomobile. Falso allarme in quanto la donna stava solo dormendo pesantemente “appisolata” in un divano. Infine verso le 14 e 15 di sabato 22 agosto altro allarme in quanto nella zona denominata dei Cappuccini, tra via delle Terme e via Dante Alighieri, si era scatenato un incendio di sterpaglie, che ha avuto però più di un innesco, tanto da far supporre si sia trattato di un evento doloso. Sul posto oltre i vigili del fuoco anche gli uomini del nucleo operativo dei carabinieri. Rabbia da parte dei residenti.