Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rubano i soldi dai self service in due aree di servizio

Paolo Puletti
  • a
  • a
  • a

Brutta sorpresa sabato 22 agosto quando i gestori di due aree di servizio per carburanti nel Tifernate, una posizionata lungo la ex Tiberina Tre bis a Santa Lucia e l'altra a San Maiano, hanno scoperto che i ladri avevano svuotato i self service dei soldi. I titolari hanno chiamato il 113 e sul posto si è reato un equipaggio della squadra volante per i primi rilievi e le prime indagini. Sarebbe stata utilizzata una tecnica innovativa, invece di aprire o far saltare lo sportello blindato, hanno asportato con forza le mascherine in plastica dove vengono infilate le banconote e quindi con una lunga pinza o addirittura con le mani potrebbero aver prelevato il contante contenuto. Non è stato quantificato quanto i ladri hanno portato via nei due colpi, eseguiti quasi sicuramente da una stessa banda. Devono infatti essere fatti i conteggi del carburante prelevato, dei pagamenti con tessere magnetiche e quindi poi si arriva a calcolare quanto contante c'era ed è stato rubato. Una cosa è certa, in entrambe le aree di servizio erano in funzione le telecamere e i supporti magnetici sono stati prelevati dalla pattuglia intervenuta e adesso dovrà essere analizzata dagli esperti della scientifica per capire come ha agito la banda, da quanti era composta e anche come hanno prelevato il contante. Di certo il danno non è stato solo quello del valore in contante, ma anche del fatto che adesso non sarà possibile, sino a che non verranno rimesse in ordine e funzionanti le colonnine, per il prelievo self service del carburante e relativo pagamento. Dall'analisi delle immagini si potrà capire anche come si sono mossi i ladri se prima hanno agito a Santa Lucia oppure a San Maiano e dopo i colpi messi a segno fuggiti in E45.