Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Con la scusa di informazioni le rubano la borsa fuori dal supermercato

Pamela Bevilacqua
  • a
  • a
  • a

Un tentato scippo e un furto nel giro di pochi giorni a Spoleto. Il primo episodio risale a martedì 18 agosto. Nella zona della Casina dell'Ippocastano, intorno alle 20, una signora stava passeggiando in tutta tranquillità quando è stata avvicinata da un motorino con a bordo due persone che hanno tentato di scipparle la borsa. Uno dei due malviventi le ha afferrato la borsetta e il guidatore ha girato la manopola dell'acceleratore per scappare il più in fretta possibile. La spoletina però non si è lasciata intimorire e non ha pensato proprio a mollare la presa, anzi, al contrario, ha stretto ancor più forte. In questo modo, la signora è riuscita a trattenere la sua borsa, ma i due scippatori a bordo del motorino l'hanno fatta cadere. La donna è caduta rovinosamente a terra e si è ferita a un ginocchio, con conseguente gonfiore. La spoletina ha segnalato il caso alle forze dell'ordine, cercando di fornire tutti gli elementi utili per risalire all'identità degli scippatori che hanno tentato di rubarle la borsa in pieno centro, alle otto di sera. Furto riuscito invece all'uscita di un supermercato. Una donna è stata derubata appena dopo aver fatto la spesa. La signora, mentre stava salendo in macchina e dopo aver lasciato la borsa sul sedile (con i suoi effetti personali), è stata contattata da una coppia che le chiedeva informazioni per andare a Roma. I due, però, devono aver avuto un complice (o una complice) perché mentre la spoletina cercava di fornire indicazioni alla coppia, qualcuno le ha sfilato la borsa dal sedile anteriore della vettura, senza che lei se ne accorgesse. La poveretta ha cercato immediatamente di bloccare la carta bancomat, ma in un breve lasso di tempo di appena dieci minuti, i ladri avevano già prelevato ben 500 euro, trovando il pin probabilmente appuntato nella borsa. Anche in questo caso è stata sporta regolare denuncia. Intanto i carabinieri lunedì 17 agosto hanno acciuffato i ladri che avevano danneggiato i vetri di un'auto parcheggiata lungo la pista ciclabile a San Giacomo e avevano sottratto un profumo appoggiato sul sedile.