Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Blitz antidroga, un arresto e una denuncia: segnalati anche due giovani

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

I carabinieri di Todi, nell'ambito dell'attività contro l'uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno individuato un giovane straniero, responsabile di aver spacciato dosi di cocaina a due ragazzi e hanno tratto in arresto un suo ospite, connazionale, per aver violato una precedente misura cautelare. I militari hanno identificato il 22enne albanese, sedicente e clandestino, fermandolo nella zona di Perugia, subito dopo aver ceduto ai due giovani, di Marsciano e Magione, altrettanti dosi di “polvere bianca”. Dalla successiva perquisizione, nell'abitazione dell'albanese, i carabinieri hanno rintracciato un suo amico, connazionale, il quale era stato già arrestato dagli stessi militari, pochi giorni prima, per aver spacciato altre dosi di sostanza stupefacente e quindi era stato poi sottoposto dal giudice alla misura cautelare alternativa alla detenzione, che non aveva però rispettato, pertanto è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. L'uomo, 20enne disoccupato e senza fissa dimora, anch'egli clandestino, è stato pertanto condotto presso la casa di reclusione di Spoleto, dopo le formalità di rito. Nel corso della stessa indagine segnalati, alla Prefettura di Perugia, quali assuntori di stupefacenti, i due ragazzi che avevano acquistato la droga per loro uso personale.