Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Addio a Lamberto, il vescovo: "Dobbiamo fare di più segnalando i pericoli"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Omelia breve ma fortissima quella del vescovo Cancian in occasione dei funerali in duomo a Città di Castello di Lamberto Lucaccioni, il sedicenne morto dopo aver assunto ecstasy a Riccione. Davanti a una chiesa gremita il vescovo - che spesso si è interrotto non riuscendo a trattenere le lacrime (LEGGI L'ARTICOLO) - si è rivolto prima ai giovani: "Prendetevi le vostre responsabilità, se volete sapete distinguere il bene dal male". GUARDA LE FOTO Poi ha parlato anche agli adulti: "Dobbiamo fare di più e meglio segnalando i pericoli, anche i media devono farlo. Tutti dobbiamo dimostrare - ha aggiunto Cancian - che ci si può divertire e amare la vita in modo bello e costruttivo. Il Signore dia la forza ai nostri ragazzi per apprezzare la propria vita".