Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto al lago di Corbara, segni sospetti sul viso della vittima

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Dovranno essere eseguiti nuovi accertamenti sul corpo di Ferdinando Sorbelli, il pensionato di 68 anni originario di Gualdo Tadino e residente nella frazione di Grello rinvenuto cadavere venerdì 3 luglio nella vegetazione intorno al lago di Corbara (LEGGI L'ARTICOLO). Nella giornata di lunedì 6 luglio dovrebbe avere luogo l'esame autoptico che aiuterà a stabilire con esattezza le cause del decesso. Secondo gli inquirenti, l'ipotesi più accreditata al momento resta quella di un malore improvviso, che ha finito per provocarne l'arresto cardiaco, dal momento che le sue condizioni di salute non erano ottimali. Anche se alcuni segni rinvenuti sul viso lasciano aperte ipotesi e sospetti. Il giorno prima, l'uomo era andato a pescare con un amico. Quest'ultimo ha poi fatto ritorno a Gualdo Tadino e non vedendolo tornare a casa dalla famiglia ha lanciato l'allarme dando il via a un'intera notte di ricerche fino al ritrovamento del corpo riverso a terra e nascosto dall'erba alta, a qualche metro dalla riva del lago di Corbara.