Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sub morti, 4 indagati: chiesto il rinvio dell'udienza preliminare

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

E' passato quasi un anno da quando tre sub umbri - Fabio Gaimo, Gianluca Trevani ed Enrico Cioli - hanno perso la vita alle isole Formiche durante un'immersione. Venerdì 19 giugno nel tribunale di Grosseto, è in programma l'udienza preliminare. Il giudice dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio per Andrea Montrone, titolare del diving, Maurizio Agnaletti, il suo collaboratore e Daniela Lucciola, moglie di Montrone. C'è anche un quarto indagato: si tratta della società Underwater Activity srl di Talamone, di cui la Lucciola è amministratore delegato e Montrone amministratore di fatto. Ma l'udienza potrebbe essere rinviata. L'avvocato degli indagati, infatti, Riccardo Lottini, nei giorni scorsi ha chiesto di posticipare l'udienza a causa di precedenti impegni nel tribunale di Livorno. L'accusa parla di negligenza, imprudenza, imperizia. Secondo le perizie inoltre tutte le bombole in uso al diving sarebbero state caricate con quantitativi di monossido superiori al consentito.