Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Si offre per video su YouTube poi ci ripensa: scontro tra musicista e fotografo

Maurizio Muccini
  • a
  • a
  • a

Una storia sicuramente singolare. Che non può che far riflettere chi è solito utilizzare i social network e altri mezzi di comunicazione via web. In particolare i giovani. Che non sempre conoscono le regole, i diritti, i doveri e soprattutto i limiti dietro ai continui “clic”. Con il rischio - purtroppo reale - di finire anche nei guai. Come nella vicenda che ha visto come protagonista un esperto di musica. Che tempo fa aveva consentito la diffusione di proprie immagini all'interno di un filmato realizzato da un suo amico (fotografo professionista) e inserito nel circuito YouTube. Ma dopo quasi due anni, ecco che il musicista improvvisamente decide che quel filmato che lo riguarda deve essere subito rimosso o oscurato. Trovando la ferma opposizione dell'altro. Da qui lo scontro, così vibrante da finire sul tavolo del garante per la protezione dei dati personali. Con il fotografo che a questo punto si rivolge agli avvocati Paolo Spacchetti e Alessandra Lombardi. I legali riescono a dimostrare che “non c'è stato alcun trattamento illecito dei dati sensibili del musicista, proprio per la connotazione del comportamento assunto dallo stesso. Che, tacitamente, ha in precedenza consentito la circolazione della propria immagine, per poi arbitrariamente ripensarci e pretendere dall'autore di modificare l'opera”. Tesi che hanno fatto breccia sul garante, che ha respinto l'istanza di promuovere un procedimento giudiziario nei confronti del fotografo.