Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Migliaia di cittadini senza luce, squadre Enel al lavoro

default_image

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Il fortissimo vento di burrasca, che si è abbattuto sull'Italia centrale ha provocato la caduta di piante, alberi ad alto fusto e rami sulle linee elettriche di media e bassa tensione anche in alcune zone dell'Umbria. I danni maggiori si registrano nel nord dell'Umbria, tra Città di Castello, San Giustino e Gubbio, e in misura minore in alcune aree del ternano, in particolar modo ad Arrone e Ferentillo. Enel, fin dall'allerta maltempo di mercoledì 4 marzo, ha allestito una task force che è sul campo e ulteriori rinforzi sono arrivati da altre aree dell'Umbria. In molti casi ci sono problemi di viabilità dovuti alla caduta di piante sulle strade. Enel è in costante contatto con le Prefetture, con le istituzioni locali e con le strutture di Protezione Civile provinciali e regionale con cui si stanno organizzando interventi nelle zone di difficile accessibilità. Alle 15 di giovedì 5 marzo i clienti disalimentati sono 3.900, la situazione è in costante miglioramento anche se è strettamente legata all'evolversi delle condizioni meteo. Per la segnalazione di eventuali nuovi disservizi, i clienti possono contattare il numero verde 803500. In caso di guasti già segnalati il numero verde fornisce una informazione automatica sul disservizio. Analoghe informazioni sono disponibili anche sul sito www.enel.it e su www.eneldistribuzione.it