Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Agguato a giovane operaio, guerriglia in piazza: 3 arresti

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Intorno a mezzanotte di mercoledì 25 febbraio, a Tuoro sul Trasimeno, il personale della stazione dei carabinieri di Passignano, coadiuvato dai militari del nucleo radiomobile della compagnia di Città della Pieve, è intervenuto nella piazza del Comune, dove, secondo l'allarme lanciato al 112, si era scatenata una rissa tra alcuni giovani del posto ed un gruppo di stranieri di Castiglione del Lago. Appena giunti sul posto ai carabinieri si è presentata una scena da guerriglia urbana, con fioriere divelte e spaccate, tavolini e sedie di un bar e di un ristorante del centro storico lanciati da una parte all'altra. Al loro arrivo, però, i militari hanno trovato solo tre ragazzi stranieri, due marocchini, uno di 22 e l'altro di 20 anni ed un albanese 21enne, tutti residenti a Castiglione e tutti e tre pregiudicati, e un giovane operaio torreggiano del '91, che, visibilmente ferito alla testa, è stato accompagnato all'ospedale di Castiglione del Lago, dove gli venivano diagnosticati una trauma cranico non commotivo ed una ferita lacero-contusa al cuoio capelluto.  GUARDA LE FOTO La prima immediata attività d'indagine svolta sul posto ha permesso al personale intervenuto di ricostruire l'intera vicenda e di appurare che non di rissa si era trattato ma di un'aggressione dei tre ragazzi stranieri nei confronti del giovane coetaneo di Tuoro sul Trasimeno. Dopo l'iniziale fermo ed eseguiti tutti gli accertamenti del caso, i 2 marocchini e l'albanese, nel corso della notte, sono stati arrestati per i reati di lesioni personali e danneggiamento aggravato in concorso.