Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Si finge agente e vende contratti telefonici, denunciato

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

La polizia di Città di Castello, coadiuvata dagli uomini del reparto prevenzione crimine Umbria-Marche di Perugia, ha effettuato controlli che hanno interessato l'abitato di Città di Castello, San Giustino, Selci e Lama. Nell'ambito dei servizi mirati alla prevenzione dei furti in abitazione, sono state identificate 66 persone, di cui 17 soggetti con precedenti penali e 21 cittadini extracomunitari. Tre sono state le persone denunciate. Un trentottenne di 38 anni, originario della provincia di Milano, di fatto senza fissa dimora, e con numerosi precedenti di polizia, è stato denunciato per tentata truffa. Nel corso dei controlli, a bordo dell'autovettura di sua proprietà sono stati rinvenuti numerosi contratti intestati ad una compagnia telefonica. La sottoscrizione ed il pagamento di una cifra variabile a seconda delle modalità contrattuali scelte, avrebbero garantito servizi telefonici, di fatto inesistenti. Accertamenti successivi hanno permesso di appurare l'assoluta estraneità della compagnia telefonica in questione, e la totale mancanza di rapporti professionali con il presunto agente rappresentante. Un altro pluripregiudicato di 31 anni, di origine campana, è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere; a bordo della sua autovettura è stato trovato un bastone di legno con un'impugnatura in alluminio. Un cittadino rumeno infine di 34 anni, residente a Umbertide, alla guida della propria autovettura, nel corso dei controlli, è stato denunciato per falsità materiale commessa da privato, in quanto colto a circolare con un tagliando assicurativo falsificato. La polizza, scaduta da oltre un anno, non era stata rinnovata, ed il tagliando assicurativo riprodotto alterando le date di scadenza.