Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Minorenne violentata in discoteca, condannati vocalist e proprietario

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Sono stati condannati a 4 anni di reclusione il noto vocalist e il proprietario della discoteca dell'Eugubino accusati di violenza sessuale nei confronti di una ragazza che all'epoca dei fatti contestati (Capodanno 2013) aveva appena sedici anni. I due avrebbero costretto la giovane (stordita per aver bevuto qualche bicchiere di troppo) a consumare rapporti sessuali. Condannate altre due persone, un amico del titolare e un collaboratore della discoteca, a cui sono state inflitti rispettivamente un anno e 8 mesi e cinque mesi. Il noto vocalist (difeso dall'avvocato Vincenzo Bochicchio) “avrebbe portato la ragazza nella sua stanza, approfittando di lei con la forza”. Il titolare del locale (rappresentato dal legale Mario Monacelli) avrebbe invece costretto la ragazzina a consumare un “rapporto orale”. Ora la sentenza di condanna in primo grado.