Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Disoccupato picchia e perseguita il padre per avere i soldi

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

I carabinieri della stazione di Piediluco hanno notificato ad un trentottenne ternano disoccupato un'ordinanza di applicazione di misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare con l'obbligo di non avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dai propri familiari emessa nei suoi confronti dal gip di Terni. L'uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate ed atti persecutori per aver, come ricostruito dagli inquirenti, negli ultimi 4 anni, in maniera continuativa, compiuto nei confronti del settantenne padre convivente reiterate azioni vessatorie sia fisiche che psicologiche e morali al fine di estorcergli denaro.