Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Donna ruba soldi a un anziano in autobus e poi picchia i carabinieri

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

La compagnia dei carabinieri di Spoleto ha continuato a garantire molteplici servizi finalizzati principalmente alla prevenzione dei reati contro il patrimonio. Sono state numerose le pattuglie impiegate in tutto il territorio e moltissimi i soggetti controllati alla guida delle autovetture. Nel pomeriggio di domenica 1 febbraio i militari dell'aliquota radiomobile sono intervenuti prontamente nella zona centrale di Spoleto a seguito della segnalazione effettuata al 112 da un cittadino, che ha denunciato di aver patito un furto mentre si trovava a bordo di un autobus. Giunti sul posto i carabinieri hanno fermato immediatamente una donna, accusata di aver sottratto 50 euro dalle mani di un signore anziano che come lei, si trovava all'interno del mezzo pubblico. Il denunciante aveva infatti chiesto ai presenti la cortesia di cambiare la banconota con altre di taglio più piccolo. Approfittando della situazione la donna si è impadronita del biglietto di banca e, scesa repentinamente dal mezzo, ha tentato di darsi alla fuga. Prontamente bloccata dai carabinieri, ha iniziato subito ad inveire contro i militari che le avevano chiesto di esibire un documento; nel tentativo di sottrarsi al fermo, ha dato poi in escandescenze, divincolandosi e colpendo più volte violentemente i pubblici ufficiali intervenuti. Di conseguenza è stata tratta in arresto, oggetto di convalida nella mattinata di lunedì 2 febbraio, per furto, resistenza e oltraggio. La somma di 50 euro, recuperata e sequestrata, sarà pertanto restituita al legittimo proprietario. La donna, quarantenne umbra, è già nota alla forze dell'ordine per qualche precedente di polizia e per un passato di abuso da sostanze stupefacenti. Nella notte tra sabato e domenica personale di pattuglia ha proceduto altresì al controllo di un giovane straniero che, trovato in possesso di marijuana per uso personale, sarà segnalato alla Prefettura di Perugia come assuntore.