Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Forestale, 800 reati in un anno: sanzioni per 2 milioni e mezzo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Due milioni e mezzo di euro di sanzioni amministrative comminate, 38.000 controlli e 800 reati accertati. Questa la situazione delineata dal comandante regionale del corpo forestale dello Stato Guido Conti nel corso della conferenza stampa a Perugia relativa al bilancio dell'attività nel 2014. GUARDA LE FOTO Tra i reati maggiormente diffusi c'è quello di traffico illecito di rifiuti, che peraltro ha portato lunedì all'iscrizione di 86 persone nel registro degli indagati nell'ambito dell'operazione Iron 3. Altro caso è stato segnalato tra Terni e Spoleto, con il titolare della ditta di trasporto e quello della raccolta nella quale venivano portati gli scarti che sono stati denunciati per smaltimento illecito: 700.000 euro l'importo delle sanzioni amministrative legate al traffico illegale di rifiuti. Per quanto riguarda il controllo dei tagli boschivi e del vincoli idrogeologico comminate sanzioni per 800.000 euro, aumentati i reati di furto di legname e le denunce per abusi edilizi, salite a quota 135. Da segnalare inoltre i 35 chili di tartufi confiscati per mancato rispetto di etichettature, raccolte in epoca di divieto, ricerca con più di due cani o mancato pagamento della tassa regionale. Sgominata un'organizzazione clandestina che addestrava cani, di razza dogo argentino, per combattere contro cinghiali, che ha portato alla denuncia di 7 persone per maltrattamenti di animali. Sequestrati infine cinque collari che davano scosse ai cani.