Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, Gubbio si ferma per l'addio all'escursionista morto in Friuli

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Commozione, momenti di dolore, applausi liberatori, palloncini bianchi alti nel cielo, il tamburo santubaldaro sotto la bara bianca. Tutto intorno, sul prato davanti alla chiesa della Vittorina a Gubbio, amici, parenti, conoscenti. Babbo Luigi, mamma Maria Clara, il fratello Samuele distrutti, davanti alla cassa con il corpo di Pier Paolo Filippini, 40 anni, inghiottito dalla montagna assassina domenica scorsa nel lontano Friuli (leggi qui). Il giorno dell'addio al quarantenne eugubino si è consumato in una cerimonia laica che è iniziata sulle note blues dell'armonica di Riccardo Migliarini.  SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DI DOMENICA 31 MAGGIO