Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, bimba morta in piscina a Foligno: l'autopsia esclude segni di violenza

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

La piccola Greta è morta per annegamento. Questo l'esito dell'autopsia condotta nella mattinata di giovedì 14 maggio dal medico legale Sergio Scalise Pantuso, su disposizione del pm della Procura di Spoleto Elisa Iacone, sul corpo della bambina di tre anni morta martedì pomeriggio sulle montagne di Foligno, nella zona di Capodacqua. Sul corpicino della bimba di tre anni nessun segno di violenza ma solo lievissime escoriazioni che potrebbero essere compatibili con il tentativo dei suoi cani labrador di salvarla o con il contatto avuto con i detriti contenuti nella piscina dell'ex agriturismo in cui è stata ritrovata morta a circa tre ore della scomparsa.