Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, a Castel Ritaldi tre cani fanno migliorare lo stato di salute di malato di Alzheimer

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Quando la vicinanza di un animale può far “rifiorire” la vita di un malato di Alzheimer. Se poi gli animali, cani in questo caso, sono tre, ecco allora che per chi ha questa progressiva e devastante patologia diventano di fondamentale importanza per la qualità della sua vita. E tutto poi assume un valore maggiore se si pensa che quegli stessi cagnoloni sono anziani, affetti da diverse patologie e, per di più, rimasti in un canile per ben 13 anni. Questa che raccontiamo è la storia di Graziella, colei che quei tre cani li ha adottati uno dietro l'altro nel corso del 2019, di sua mamma e di Gioacchino, Gilda e Panna, tre cani dall'età indefinibile. Succede a Castel Ritaldi. E' ancora viva la storia di Ciack, che porta la spesa agli anziani di Vallo di Nera (leggi qui).