Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Beccato a spacciare appena uscito dal carcere, arrestato

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

I carabinieri di Perugia hanno arrestato un “pusher” marocchino, pregiudicato. Da tempo i militari dell'Arma erano sulle tracce dello spacciatore che, grazie ad una serie di cautele, rimanendo in ombra e mantenendo un profilo basso, tanto da evitare di spacciare nei soliti luoghi visibili, era riuscito a crearsi una fitta rete di assuntori-acquirenti fidelizzata, nella zona di Santa Lucia, San Galigano di Perugia. Per non destare sospetti il pusher cambiava continuamente i luoghi di incontro con i suoi clienti, convenendo appuntamenti in fasce orarie ed in località sempre diverse. I carabinieri della “cellula operativa” antidroga hanno dovuto fare ricorso ad uno stratagemma per fare improvvisamente irruzione nella sua abitazione e poter quindi porre fine all'attività di spaccio, visto che, nonostante da tempo fosse attenzionato, lo scaltro spacciatore era riuscito a non farsi mai cogliere nell'atto della cessione. Ramzi Amed, classe 1984, con documenti di nazionalità marocchina, sul conto del quale sono comunque in corso indagini per dissipare ogni dubbio sulla sua reale nazionalità, è un personaggio molto noto alle forze dell'ordine, più volte arrestato, sin dal 2010, sempre per spaccio. L'ultima volta nel mese di ottobre, era stato arrestato in esecuzione di un provvedimento cautelare per spaccio di droga. Uscito dal carcere – dopo nemmeno un mese, ancorché fosse sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di firma tre giorni alla settimana, aveva ripreso l'attività di spaccio, unica sua fonte di sostentamento. Nel corso della perquisizione personale e domiciliare sono state rinvenute diverse dosi di eroina, già confezionate, per un peso complessivo di 30 grammi oltre che alcuni cellulari e molteplici schede telefoniche, nonché materiale utilizzato per il confezionamento della droga. Dopo le formalità di rito, l'arrestato è stato tradotto nel carcere di Perugia Capanne.