Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, vive e dorme nella sala d'attesa della stazione ferroviaria ex Fcu di Città di Castello

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

La stazione ferroviaria di Città di Castello di piazza della Repubblica, stando a quanto denunciato dai dipendenti di Bus Italia, è divenuto un bivacco ed è diventata da un mese residenza abusiva di una donna di nazionalità rumena, che non vuole assolutamente andarsene. Anzi reagisce con la forza e veemenza. La signora ci dorme pure, presenta 24 ore al giorno con evidenti problemi. E nemmeno l'intervento degli assistenti sociali ha risolto il problema. E nemmeno una missiva indirizzata al sindaco Luciano Bacchetta ha sbloccato la situazione. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DI GIOVEDI' 16 APRILE