Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, a San Marino 6 decessi in sole 24 ore

L'home page del sito web di Rtv San Marino

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

di Sergio Casagrande Continua ad aggravarsi il bilancio dell'emergenza Coronavirus anche nella Repubblica di San Marino. Nelle ultime 24 ore - riferisce Rtv San Marino - si sono registrati altri 6 morti in appena 24 ore. E il bilancio delle vittime è così salito a 20, su una popolazione di appena 33mila abitanti. L'agenzia di stampa italiana Italpress, diretta da Gaspare Borsellino, riferisce che i decreti del Congresso di Stato sammarinese attualmente seguono, con poche eccezioni, quelli del Presidente del Consiglio italiano, scuole, uffici pubblici, ristoranti, bar e servizi commerciali sono fermi e ad oggi restano operative solamente industrie private e alimentari. Una task force composta da personale sanitario, Protezione Civile e forze dell'ordine segue quotidianamente l'emergenza e alle 12.30, tutti i giorni, comunica il bollettino alla popolazione attraverso una diretta Facebook curata dalla TV di stato. L'ospedale sammarinese - continua Italpress -  gestisce internamente tutti i casi, ha allestito nuovi reparti ed ampliato le camere di terapia intensiva. "I dati statistici - osserva anche Italpress - seppur riferiti a un territorio piuttosto piccolo creano comunque una certa preoccupazione tra le persone che in questi giorni cominciano a richiedere la chiusura totale di ogni attività e il controllo ai confini con le province italiane di Rimini e Pesaro-Urbino, due territori nei quali sono presenti numerosi focolai". Complessivamente - riporta il 21 marzo 2020  Rtv San Marino sul suo sito online - sono 20 i decessi dall'inizio del contagio. Nove i nuovi casi nelle ultime 24 ore, due le dimissioni. Secondo i dati forniti, sono 62 i ricoverati in ospedale, di cui 12 in rianimazione, mentre 74 sono a domicilio. 11 i tamponi in attesa di riscontro. Le quarantene attive sono 390: 18 quelle dei sanitari, due delle forze dell'ordine. “Noi – dice a Rtv San Marino Gabriele Rinaldi, direttore dell'Autohority sanitaria sammarinese  - abbiamo sempre classificato un decesso da Covid-19, anche se erano in corso gravi malattie. Casi in cui il Coronavirus può aver accelerato lo scompenso. E non tutti fanno così”. “Anche San Marino – ha invece annunciato a Rtv San Marino il segretario di Stato alla Sanità Roberto Ciavatta - sta ragionando di chiudere alcuni varchi, sempre di comune accordo con le regioni (italiane - ndr) limitrofi, per controllare il traffico in entrata della Repubblica”.