Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Umbria, il sindaco di Cascia: più devastante del terremoto, ricostruzione totalmente ferma

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

“Gli effetti del Coronavirus sono più devastanti di quelli del terremoto: ormai, qui, è tutto paralizzato. Le attività sono sospese, la gente è costretta a rimanere in casa, io sono praticamente solo in Comune. Anche la ricostruzione, che già andava avanti piano, si è bloccata: avevamo avviato le procedure di appalto per alcune opere pubbliche ma i professionisti che avrebbero dovuto fare il sopralluogo non possono venire. Dunque, per adesso, non se ne fa niente”. E' disperato il sindaco di Cascia, Mario De Carolis. Parla di un dramma nel dramma. “Solo che nei giorni infiniti del terremoto potevo fare qualcosa, alle tre di notte andavamo in giro a montare le tende – spiega – Qui, invece, non posso fare assolutamente nulla”. Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria di sabato 21 marzo