Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il docente perugino guarito: "Così ho sconfitto il Covid-19, la terapia ha funzionato"

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

"Ho avuto una forma lieve di Coronavirus, l'unico sintomo è stato la febbre nel pomeriggio. Mi è stato fatto il tampone perché ho partecipato ad un convegno a Udine dove altri docenti sono stati contagiati. Dopo l'isolamento in casa e il ricovero a malattie infettive, per settimane, mi hanno dimesso. Posso tornare alla vita normale". Parla Piero Borghi, 65 anni, perugino, docente universitario del dipartimento di agraria dell'ateneo di Perugia. Borghi, terzo guarito in Umbria da Covid-19, dimesso il 12 marzo dall'ospedale,  smentisce la notizia circolata con un audio della chat whatsapp dei sanitari dell'ospedale di Perugia su un fantomatico contagio dovuto alla mancanza di protezione da parte degli operatori che lo hanno assistito. E sul fatto che avrebbe accusato un malore in aula mentre insegnava. Sul caso c'è stata una denuncia penale e un'inchiesta della Procura. "Sono stato curato dai sanitari di un sistema di assistenza che, per quanto mi riguarda, ha funzionato e funziona", ha detto Borghi al Corriere dell'Umbria spiegando come ha "sconfitto" il virus.