Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Evade cinque volte dai domiciliari, arrestata

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Tre arresti e sei denunce a piede libero sono il bilancio di una serie di operazioni condotte nelle ultime ore nel corso di un servizio a largo raggio dai carabinieri di Perugia. Il Nucleo operativo e radiomobile e le stazioni dipendenti hanno eseguito servizi di prevenzione di reati in genere, con particolare attenzione alla vigilanza sui soggetti sottoposti alle misure cautelari o di prevenzione. In particolare i carabinieri hanno tratto in arresto una colombiana di 43 anni in esecuzione a un ordine di carcerazione. Il provvedimento è stato emesso dall'ufficio di sorveglianza del Tribunale di Perugia in sostituzione alla misura della detenzione domiciliare, cui era già sottoposta, per le reiterate violazioni alle prescrizioni imposte. Sottoposta alla misura alternativa alla detenzione in carcere, quella degli arresti domiciliari, la donna, nell'arco di poche settimane, aveva violato più volte la misura, tanto che i carabinieri avevano segnalato all'ufficio di sorveglianza ben cinque episodi di mancata risposta al controllo domiciliare, denunciandola ogni volta per evasione. Denunciati inoltre un tunisino di 22 anni, pregiudicato, nullafacente ma regolare; un 36enne tunisino, pregiudicato, privo di attività lavorativa lecita, regolare; un 26enne rumeno, pregiudicato, disoccupato ma regolare; un 26enne tunisino, pregiudicato, disoccupato, regolare. Tutti responsabili del reato di evasione, poiché nonostante fossero sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari per aver commesso reati in materia di stupefacenti, nel corso dei controlli erano sorpresi dai militari fuori dalle rispettive abitazioni.