Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Furti nelle zone terremotate di Umbria e Marche, 4 arresti dei carabinieri

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Arrestati e condotti in carcere i quattro catanesi accusati di una serie furti commessi nel 2019 nelle province di Perugia, Ancona e Ascoli Piceno, in modo particolare nei territori colpiti dal terremoto, dove sono stati compiuti anche atti di sciacallaggio di beni e oggetti che custoditi nelle abitazioni inagibili. A eseguire l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Spoleto su richiesta della Procura sono stati i carabinieri della stazione di Arquata del Tronto. Il bottino, rappresentato da gioielli d'oro, contanti e orologi e frutto di colpi messi a segno in diverse abitazioni, ammonta a 20 mila euro ed è stato recuperato. La refurtiva è stata riconsegnata ai proprietari. Nel corso dell'attività messa in campo sin dall'estate 2016 in occasione delle prime scosse che colpirono l'Umbria e le Marche, i carabinieri delle zione terremotate hanno segnalato quasi 300 persone all'Autorità Giudiziaria per vari reati.