Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Due monaci salvati nella notte sul monte Vettore al confine fra Umbria e Marche

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Personale del Soccorso alpino e speleologico dell'Umbria ha preso parte nella notte fra venerdì 28 e sabato 29 febbraio al salvataggio di due monaci che stavano partecipando a un'escursione sul monte Vettore al confine fra Umbria e Marche. L'intervento, che ha visto impegnate tre squadre provenienti da Spoleto e Terni composte da tecnici e sanitari, è avvenuto nella zona di Forca Viola e ha richiesto la presenza dei carabinieri di Norcia e il supporto di elicottero dotato di visori notturni dell'Aeronautica Militare che si è alzato in volo dalla base militare di Cervia, sede del Centro Sar del 15esimo Stormo. Una parte dei soccorritori equipaggiata con assetto alpinistico, piccozze e ramponi, ha risalito il Vettore per raggiungere quota 2.000 metri, mentre l'altra è stata imbarcata sull'elicottero. Entrambi in stato di ipotermia, uno dei due religiosi arrivati da Cattolica era anche ferito e per lui è stato necessario il trasferimento in elicottero all'ospedale di Perugia. E' scivolato per un centinaio di metri lungo il canalone di Forca Viola e ha riportato alcune fratture.