islanda Il vulcano Eyjafjallajokull durante l'eruzione del 2010

Il vulcano Eyjafjallajokull durante l'eruzione del 2010

LA FORZA DELLA NATURA

Paura in Islanda, il vulcano Eyjafjallanokull si sta risvegliando: eruzione imminente

26.02.2020 - 18:35

0

di Pietro Paolo Savini

Il vulcano Eyjafjallanokull, in Islanda, diventato famoso per la storica eruzione che nella primavera del 2010 causo un'enorme nube di fumo e ceneri che finì per coprire mezza Europa creando a lungo problemi al traffico aereo di tutto il continente, Italia compresa, sta per risvegliarsi.

E' quanto temono i vulcanologi che lo stanno tenendo sotto costante controllo da 10 anni. "Ci sarebbero - dicono gli esperti - i segnali di una potenziale eruzione vulcanica che potrebbe verificarsi in tempi ravvicinati". E lo stato di allerta, che da alcuni anni era tornato da rosso a verde, è stato innalzato in questi giorni a giallo.

Nel frattempo, per quasi una settimana, una serie di terremoti si sono verificati nell'area attorno a Grindavik, non lontano dalla famosissima area termale turistica nota come la Laguna Blu e dalla altrettanto famosa (e meta turistica) faglia continentale che costituisce l'unico punto visibile sulla Terra della frattura tra il continente europeo e quello americano. Sempre secondo i vulcanologi queste scosse dovrebbero ipocentri di profondità troppo superficiale per cui sarebbero il segno evidente della presenza di una massa magmatica in forte movimento a ridosso della crosta terrestre.

In alcuni punti delle aree alle falde del vulcano Eyjafjallanokull è stato anche accertato l'innalzamento del suolo con punte di oltre 3 millimetri al giorno.

Eyjafjallajökull è solo uno (e nemmeno il più distruttivo) degli oltre 130 vulcani attivi che si trovano in Islanda e prende il nome dall'omonimo ghiacciaio che si trova sulla sua cima: il nome significa in islandese "Ghiacciaio dei Monti delle Isole".

Si trova nella parte meridionale dell'isola, a nord del villaggio di Skógar e a ovest del ghiacciaio Mýrdalsjökull.  In località Fimmvörðuháls, la notte del 20 marzo 2010 si aprì all'improvviso un cratere vulcanico che diede sfogo alla storica eruzione vulcanica. E' considerato tra i vulcani più attivi di tutta Europa e prima del 2010 aveva già eruttato nel 1821 e nel 1823 causando danni conseguentemente anche a un'improvvisa inondazione delle aree circostanti a causa dello scioglimento improvviso dei suoi ghiacci.

"Il 20 marzo 2010, dopo 187 anni  - ricorda Wikipedia -, si è verificata una nuova eruzione dell'Eyjafjöll che ha causato l'evacuazione di circa 600 persone. Il 15 aprile la presenza di una nube di ceneri vulcaniche emessa dal vulcano ha portato alla chiusura degli spazi aerei e di vari aeroporti di alcuni Paesi dell'Europa centro-settentrionale: Regno Unito, l'Irlanda, la Danimarca, la Norvegia, il Belgio, la Francia, la Germania, la Svizzera, la Svezia, la Polonia, l'Estonia, la Lettonia, la Rep. Ceca, l'Austria, l'Ungheria, la Romania, la Spagna e l'Italia. La situazione si è ripetuta in misura meno estesa il 9 maggio".

"Il vulcanesimo islandese - aggiunge Wikipedia  - è molto particolare, poiché tra i vari tipi di vulcani attivi e non attivi possiamo trovare un vulcanismo di tipo fissurale, detto anche "lineare" (caratteristico proprio della dorsale medio oceanica). Nelle eruzioni fissurali la lava non fuoriesce da un unico cratere ma piuttosto da una spaccatura che si apre nel terreno, una spaccatura che può arrivare ad avere una lunghezza anche di diversi chilometri. Al termine dell'attività eruttiva la spaccatura viene riempita e a volte nascosta dalla lava che vi si solidifica fino alla sua riapertura al successivo evento eruttivo. Sopra questa frattura le continue eruzioni costruiscono col tempo un cono vulcanico. L'Islanda è spaccata in due da una faglia vulcanica che è collegata proprio alle varie eruzioni fissurali e che separa le due parti".

"La particolarità islandese - prosegue Wikipedia - è dovuta alla frattura dell'Atlantico centrale (dorsale medio atlantica) e alla presenza di un punto caldo sotto l'isola. Un'idea di come l'Islanda si possa essere formata si è avuta nel 1963 quando poco distante dalle coste islandesi ha cominciato a formarsi dal mare una nuova isola vulcanica; dopo le prime emissioni di vapore che spuntavano dalla superficie marina, una serie di effusioni laviche hanno cominciato ad accumularsi dal fondo oceanico, (che in quel punto era collocato a 130 m sotto la superficie marina) e in poco tempo hanno formato l'isola di Surtsey, oggi alta fino a 170 m e collocata poco distante dalle coste islandesi".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Conte: “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi”

Conte: “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi”

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Conte: “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi” “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi” queste le parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza da Palazzo Chigi Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Conte: “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione”

Conte: “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione”

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Conte: “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione” “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione” queste le parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza da Palazzo Chigi Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Gualtieri: "Mobilitate risorse per 750 miliardi"

Coronavirus, Gualtieri: "Mobilitate risorse per 750 miliardi"

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Coronavirus, Gualtieri: "Mobilitate risorse per 750 miliardi" “Mobilitati complessivamente 750 mld tra questo decreto e quello di Marzo ” queste le parole del ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, durante la diretta da palazzo Chigi. Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Dl imprese, Gualtieri: "In campo 200 mld garanzie fino al 90%"

Dl imprese, Gualtieri: "In campo 200 mld garanzie fino al 90%"

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Dl imprese, Gualtieri: "In campo 200 mld garanzie fino al 90%" “Mettiamo in campo 200 mld di garanzie per prestiti garantiti da Stato” queste le parole del ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, durante la diretta da palazzo Chigi. Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Cliomakeup vicina al parto: "Forse torno a New York, qui in Virginia sono senza assicurazione"

CORONAVIRUS

Cliomakeup vicina al parto: "Forse torno a New York, qui senza assicurazione"

Cliomakeup, la famosa youtuber che si occupa di trucco con i suoi tutorial, è ormai vicinissima al parto. Clio Zammatteo, il suo vero nome, è infatti incinta della seconda ...

06.04.2020

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito da spacciatori a colpi di bottiglie. Salvato dai carabinieri

Televisione

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito da spacciatori a colpi di bottiglie. Salvato dai carabinieri

Striscia la Notizia: Vittorio Brumotti aggredito con un fitto lancio di bottiglie da un gruppo di spacciatori. Sono dovuti intervenire i carabinieri per salvarlo. I militari ...

06.04.2020

L'ultima di Luis Sal, la pasta alla carbonara cucinata con i piedi. Il video diventa subito virale

Social

L'ultima di Luis Sal, la pasta alla carbonara cucinata con i piedi. Il video diventa subito virale

L'ultima di Luis Sal? Un video in cui cucina la carbonara con i piedi. Lo youtuber ha pubblicato il filmato che è immediatamente diventato virale: quasi un milione e 500mila ...

06.04.2020