Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, contrasto all'immigrazione clandestina: più di 40 espulsioni dall'inizio dell'anno

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Con l'insediamento del nuovo questore di Perugia, Antonio Sbordone, proseguono le attività di contrasto all'immigrazione clandestina della polizia di Stato, con il coordinamento della Prefettura e il contributo dell'Arma dei carabinieri e della polizia locale. Dall'inizio dell'anno, sono più di 40 le istruttorie trattate dall'Ufficio Immigrazione sfociate nei provvedimenti di espulsione firmati dal Prefetto di Perugia, in gran parte riguardanti stranieri autori di gravi reati. Per dieci di loro, è stato disposto il rimpatrio con immediato accompagnamento coattivo alla frontiera; per altri sette è stato disposto l'accompagnamento al Centro di permanenza per il rimpatrio, per venti è scattato l'ordine di allontanamento dal territorio nazionale, ulteriori sette hanno scelto la partenza volontaria quale alternativa all'espulsione. L'accompagnamento coattivo presso la frontiera con rimpatrio immediato è avvenuto, in particolare, per un moldavo accusato di appartenere a una banda specializzata in furti ai danni di concessionarie di auto: i veicoli in esposizione venivano privati delle componenti elettriche.  Espulsi anche soggetti ritenuti responsabili di spaccio e furti in abitazione.