Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, primo morto in Italia. Aveva 78 anni, era un muratore in pensione, lascia tre figli

Esplora:

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

Si chiamava Adriano Trevisan, aveva 78 anni ed era un muratore in pensione. E' la prima vittima italiana del Coronavirus. L'uomo è morto a all'ospedale di Schiavonia Monselice, in provincia di Padova, dove era ricoverato già da diversi giorni a causa di altre patologie. Il governatore Luca Zaia ha spiegato che non c'è stato nemmeno il tempo di trasferirlo nell'ospedale di Padova, contrariamente a quello che era stato detto in un primo momento. L'uomo era di Vò Euganeo, comune di circa 3.300 abitanti. Trevisan era padre di tre figli. Anche un suo compaesano di 67 anni è risultato positivo al virus e trasferito all'ospedale di Padova. I due non erano stati in Cina e non è chiaro come abbiano contratto il virus. Nelle prossime ore le persone che sono venute a contatto con i due veneti saranno tutte sottoposte a tampone. Annunciata la chiusura dell'ospedale dove l'uomo è spirato. Il governatore Zaia sta valutando anche la possibilità di aprire una struttura dedicata, qualora aumenti il numero dei contagi. Guarda anche I dati italiani inseriti nel bilancio mondiale